“Riposa in Pace Amico mio”

Con enorme rammarico ci troviamo a scrivere ancora “Riposa in Pace Amico mio” , caro Domenico la fatalita’ e’ crudele.
Un dispiacere enorme che ancora ci fa gridare “attenzione” , aiutiamoci tutti, cerchiamo di controllarci, valutate bene ogni uscita, questo sport e’ favoloso ma nasconde insidie che se non vengono tenute in considerazione possono dar risvolti molto gravi.
La settimana scorsa un altro kiter sulla costa romagnola ha pagato un caro prezzo cercando di fare kite in una giornata non proprio ideale. Accidenti…si dico Accidenti e’ ora di creare un CORO unico, urliamo tutti insieme ATTENZIONE, pratichiamo il nostro sport mantenendo un grado di attenzione piu’ alto, non diamo mai nulla per scontato, non azzardiamo manovre inutili o da “clown” per attirare l’attenzione.
Tutto cio’ non giova al nostro sport. Ora grazie alla ricerca ed allo sviluppo di sistemi di sicurezza sempre piu’ funzionali i ragazzini di 10 anni si divertono come pazzi, il kitesurf grazie alla sua semplicita’ sta colorando le coste di tutto il mondo, ma cerchiamo usare la testa e non date il cattivo esempio. Torno al rammarico iniziale, riposa Domenico, la tua e’ stata una fatalita’ davvero bestiale!
// la classe CKI //

Commenta